ED AttualitàED CulturaED in primaED LibriED Politica

Prossima presentazione a Latina: “Clementina Caligaris – Storia di una Consultrice” di Dario Petti

 

Di Cora Craus –

Il libro, “Clementina Caligaris – Storia di una Consultrice” di Dario Petti (ed. Atlantide – pag.194 -€ 15), racconta la storia complessa, carsica della presenza femminile nella vita politica italiana del secolo scorso. In questo lavoro, l’autore, mette in luce non solo i vari aspetti della partecipazione alla politica della Caligaris, ma anche il profondo valore morale personale e familiare che ha contraddistinto tutto il percorso della sua vita.  La biografia di questa Consultrice, intersecandosi con la Storia e le storie minime quotidiane, riesce a restituirci un affresco, dove si palesano vite, episodi, battaglie, eroismi, tradimenti e paure di un epoca rivoluzionaria.

Nello srotolarsi del racconto s’intrecciano gli echi e le catene di mille voci che da personali diventano politiche e richiamano a rivolte universali perché universale è la fame di libertà, di giustizia ed equità.

L’ottimo livello del libro nasce dalla sapiente osmosi delle sue componenti: una chiara narrazione e una fedele riproduzione di ricercati documenti storici. Ne scaturisce una lettura scorrevole quanto mai interessante ed istruttiva. L’autore riesce, con perizia di storico e sensibilità umana, a rendere omaggio ad una figura di donna spigolosa, tenace e combattiva, profondamente generosa e solidale dallo spiccato intuito politico. Clementina Caligaris con la sua esemplare e “ordinaria” vita parla di una emancipazione femminile che ha contribuito al raggiungimento di una consapevolezza e ad una maggiore libertà per tutte le donne.

Chi era Clementina Angiolina Teresa Caligaris, sposata Velletri? Una piemontese, nasce a Vercelli nel 1882, si sposta in varie zone con la famiglia e porta a termine i suoi studi di maestra elementare; sfidando la mentalità dell’epoca la quale definiva le donne che volevano lavorare come “donne leggere”: comincia ad insegnare. Ha circa ventidue anni quando giunge a Sezze Romano come insegnante. La giovane Clementina non fa mistero delle sue idee socialiste e durante un’assemblea politica conosce il Prof. Temistocle Velletri. Si sposeranno. Il loro sarà un matrimonio d’amore e uno dei più tenaci sodalizi politici.

Chi erano le Consultrici? 13 donne, e tutte avevano già svolto attività politica o prima del fascismo o nella Resistenza. Alla Consulta Nazionale, spettava il ruolo di affiancare il Governo nella redazione delle leggi. Benché fosse formata da nominati dei partiti, fu la prima assemblea democratica del paese dopo la dittatura.

La figura di questa Consultrice è particolarmente cara a tutti noi perché è espressione di lotta del nostro territorio, infatti, molto del suo impegno politico lo svolse a Sezze, prima che le camicie nere all’alba del governo fascista non ne decretasse, insieme al marito Temistocle Velletri, l’esilio.  Andarono nella città di Velletri dove continuò la sua silenziosa ma ferma e rischiosa battaglia antifascista. È riduttivo considerare solo antifascista Clementina Caligaris perché lei, a ben vedere, ha lottato duramento non contro ma “per” un idea: la sua fede socialista.

Non a caso, molti anni dopo, sarà designata, dal Partito Socialista Italiano e supportata dall’allora leader Pietro Nenni per gettare prime fondamenta per la ricostruzione della futura Repubblica Italiana tra le immani rovine politiche e sociali.

 

 

 

Previous post

Incontro con l’autrice Antonia Arslan e il dramma del genocidio. Il 28 febbraio presso la Curia vescovile

Next post

Donne in lotta. Le giornaliste nella Costituente: Nadia Gallico Spano, un’inguaribile ottimista.

Cora Craus

Cora Craus

Giornalista