ED AttualitàED CulturaED in primaED Politica

Latina, Francesco Giri e Dario Bellini in lotta per salvare Radio Radicale

 

 

Di Cora Craus –  Alzi la mano chi almeno una volta non ha ascoltato, “partecipato”, alle mitiche liti tra Marco Pannella e Massimo Bordin la domenica su Radio Radicale. Due uomini, due figure che hanno contribuito con decisione a creare una coscienza civile, laica e indipendente nel nostro paese.

I fondatori dell’emittente furono Marco Pannella, Maurizio Turco, Rita Bernardini, Laura Arconti e Aurelio Candido. La radio si è occupata di informazione politica, fiore all’occhiello: le sedute del Parlamento e “microfono aperto” dove gli ascoltatori potevano esprimere le loro opinioni in diretta senza alcun filtro. Oggi, la radio rischia la chiusura.

Con grande piacere abbiamo ricevuto una nota, che condividiamo con tutti voi lettrici/ri,   dell’iniziativa di Dario Bellini e Francesco Giri: “Abbiamo deciso di presentare una mozione per supportare Radio radicale. Insieme al capogruppo LBC, Dario Bellini, abbiamo proposto di sottoscrivere una mozione, per sostenere politicamente la battaglia condotta dalla storica emittente radiofonica. La mozione sarà presentata nei prossimi giorni”.

 A parlare a nome di entrambi, è il consigliere comunale di Latina Bene Comune e segretario del movimento politico, Francesco Giri.

“Condivido pienamente l’iniziativa, che ho sottoscritto personalmente ed a nome del movimento stesso. Radio radicale è da sempre impegnata nel fare informazione, dura e scomoda talvolta, in prima linea nelle moderne battaglie sociali. Diamo il nostro sostegno politico, contro i tagli annunciati da questo governo. A tutela della libertà di stampa e vicino nel merito all’impegno profuso negli anni da Radio Radicale. Significativa, la tragica contestualità con la perdita di Massimo Bordin, voce profonda ed autentica dell’emittente, per la quale esprimiamo il nostro sincero cordoglio”.

 

Previous post

Torna Lievito, la rassegna culturale di Rinascita civile.

Next post

Latina. Un ricordo, un autore: Annibale Folchi: “La persecuzione politica a Littoria”

Cora Craus

Cora Craus

Giornalista