ED AttualitàED CulturaED in prima

Circolo Cittadino “Sante Palumbo” di Latina, Lydia Palumbo Scalzi presenta: “I Pittori della “Mal’aria”.

 

di Cora Craus –

 

Sabato, 14 aprile alle ore 11 presso il Circolo Cittadino “Sante Palumbo”      di Latina, a cura della gallerista Lydia Palumbo Scalzi e dello studioso d’arte Renato Mammucari, sarà inaugurata la mostra “I Pittori della “Mal’aria”.

“Zanzare, cielo nuvoloso e aria afosa – i miei nemici”, scriveva Friedrich Nietzche, e questi stessi elementi sono stati gli ispiratori anche di una vasta produzione pittorica qualcosa che ci riguarda e ci racconta profondamente: le opere dei “Pittori della Mal’aria”.

Di cosa “parla” la mostra curata da Lydia Palumbo Scalzi e Renato Mammucari?  Lasciamo che ad illustrarla siano proprio le parole prese a prestito dal famoso libro di Renato Mammucari e Rigel Langella, “I pittori della mal’aria: dalla campagna romana alle paludi pontine”

“Vedute e costumi dell’Agro attraverso i dipinti degli artisti italiani e stranieri che ne lasciarono memoria prima della radicale trasformazione dell’ambiente e del territorio”.

In una nota del Direttore dei Civici Musei Francesco Tetro e dell’Assessora alla Cultura Antonella Di Muro si legge: “ Un’esposizione d’arte costituisce sempre un appuntamento speciale e le opere che si avrà il piacere di apprezzare testimoniano come i paesaggi dell’Agro Romano e Pontino siano stati meta di escursione e fonte di ispirazione per molti – anche dal punto di vista letterario – tanto che nel 1904, da un manipolo di artisti vicini a Onorati Carlandi ed eredi dell’ottocento “In Arte Libertas”, nacque quel fervido e duraturo sodalizio denominato “I XXV della Campagna Romana”.

Che poi l’esposizione sia organizzata nella sede storica del Circolo Cittadino “Sante Palumbo” della nostra città e al suo Presidente, Alfredo Giovanni De Santis, vanno pertanto i nostri più cordiali auguri a procedere in tal senso, memori del fatto che proprio al Circolo Cittadino si deve la salvaguardia di alcune opere d’arte ritrovate e li custodisce dopo la dispersione bellica del patrimonio della città.

Si coglie pertanto l’occasione della rassegna artistica “storica” per ringraziare della conservazione e restituzione al godimento pubblico di alcune opere della Galleria D’Arte Moderna di Littoria, ora restaurate grazie alla sensibilità dei nostri concittadini e rese pertanto godibili nella   riallestita Civica Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Latina. Considerata la reciprocità degli intenti culturali, l’occasione ci è gradita per invitare a visitare La Civica Galleria”.

La Mostra rimarrà aperta dal 14 al 21 aprile (orari visite 10/13 – 16/20)

Ingresso libero

Previous post

Sezze, Antonio Polselli ha presentato la sua recente opera: “Maria Goretti. La violenza e il perdono”

Next post

Teatro Ponchielli, la Compagnia teatrale Contemporanea presenta: “Carmen che non vede l’ora”

Cora Craus

Cora Craus

Giornalista