ED in primaED Sport

Santo Stefano senza regali per la Taiwan Excellence. Brutta sconfitta casalinga con Milano

di Marina Bassano –

Taiwan Excellence Latina – Revivre Milano 0-2  (18-25, 20-25,

Santo Stefano di campionato per la Taiwan Excellence Latina, che nell’ultima giornata del girone d’andata si scontra con la Revivre Milano di Andrea Giani degli ex Fabio Fanuli e Kevin Kilnkenberg.

Latina viene dalla prestazione incolore di Padova, in cui ha subìto un pesante 3-0 contro i padroni di casa della Kioene; Milano dalla vittoria netta casalinga con Castellana Grotte. Le due formazioni sono divise in classifica da 6 punti, Milano occupa la nona posizione a 18 e Latina l’undicesima a 12.

Parte forte Milano con un parziale di 4-1 con una ace fortunoso di Nicola Daldello e un muro di Averill Taylor su Starovic. Ancora con il muro gli ospiti su Savani, con le mani di Matteo Piano per il 6-3. La Taiwan cerca di risalire nel punteggio con un primo tempo di Rossi per l’8-10, ma Ruben Schott con due ace ristabilisce le distanze (13-8) e Di Pinto chiama timeout. Piccolo  break per i padroni di casa con Le Goff al serivizio e un paio di buoni contrattacchi, l’ultimo chiuso da Maruotti che vale il 13-15 e il timeout per Giani. Altro allungo per la Revivre sempre con il muro, stavolta a farne le spese è Maruotti che non passa con Schott (18-14), muro che gli costa la sostituzione: dentro Ishikawa. Nimir Abdel-Aziz mette a terra un altro muro su Savani e regala ai suoi il 22 punto contro i 17 dei padroni di casa e con un ace si guadagna anche il set point. Di Pinto tenta il secondo time out del set, ma la chiude l’opposto olandese al servizio con un altro ace; 25-18 il finale. 5 ace, 4 muri e 9 punti di Abdel-Aziz sono la chiave di questo set per Milano.

Il secondo set inizia con un altro piglio dei ragazzi di Di Pinto, 2-0 con un attacco di Rossi e un suo muro dopo un bellissimo recupero di Savani. Ace dello stesso centrale di Latina sul 4-2, e un’altra battuta che mette in difficoltà la ricezione milanese e che Le Goff può trasformare in punto. 5-2 e subito timeout per Giani. Abdel-Aziz viene murato da Maruotti sul 10-4; Milano recupera punti preziosi sul 10-13 con Latina che mostra difficoltà a ricostruire. Sul 12-14 firmato Klinkenberg Di Pinto chiama timeout. Dentro Ishikawa per Savani, la taiwan prova a riprendersi con un muro di Starovic su Kilnkenberg sul 16-13. Milano pareggia con Piano che approfitta di una ricezione lunga di Maruotti: 16 pari e altro timeout per la panchina di casa. Sul 17 pari palla contestata al videocheck dopo il punto dato a Latina ma cambiato in favore di Milano e le successive proteste di Sottile che si prende prima il cartellino giallo e poi il rosso, regalando un altro punto a Milano che va sul 19-17. Il muro su Starovic vale il 21-17 per la Revivre. La pipe di Kilnkenberg porta al set point i milanesi, chiude Schott sul 25-20.

Il terzo parziale inizia in parità, 5 pari in apertura. Il break lo fa Milano sull’8-5 con un muro out di Latina, e un attacco out di Rossi. Primo tempo di Gianluca Galassi per il 10-6 Milano, che costringe Di Pinto a fermare il gioco. Latina a fatica cerca di risalire la china, fino al 10-12 con un altro punto contestatissimo al videocheck. Troppo fallosa però la formazione pontina, che sciupa con troppa facilità quanto fatto. E’ di nuovo più 5 Milano e timeout per Latina dopo un errore al servizio, uno in ricezione e un punto di Klinenberg: 15-10 timeout per Di Pinto. Starovic non trova il ritmo e viene murato da Piano per il 17-13. Grazie a qualche errore ospite, Latina si avvicina sul 16-19, ma Milano ritrova subito la fase di cambio palla, e con Galassi si porta sul 21-17. Un altro errore in attacco di Latina porta al match point la Revivre, chiude Abdel-Aziz sul 25-20.

Bruttissima prestazione per la Taiwan Excellence, in una gara spenta e mai in discussione a favore di Milano. Discorsi tecnici a parte, è mancato dall’inizio l’atteggiamento e il carattere di affrontare il match.

Non va il servizio di Latina e non va l’attacco, faticano tutti gli attaccanti del reparto, sceso addirittura al 26% di positività nel secondo set. Troppo labile la reazione di inizio secondo parziale, quando, avanti di tanto, i ragazzi di Di Pinto si sono fatti recuperare il vantaggio in una manciata di azioni, senza quasi opporre resistenza. Nessuno degli attaccanti pontini chiude in doppia cifra, il più “prolifico” è Starovic con 7 punti.

I risultati iniziano a scarseggiare, arrivati al giro di boa del campionato, e si inizia a tirare qualche somma: 3 gare vinte e 10 perse il magro bottino della prima parte di campionato.

Milano ha avuto vita facile, ed è stata brava a reagire nel secondo set quando era sotto di parecchi punti. Abdel-Aziz eletto MVP del match mette a segno 17 punti.

Seconda partita consecutiva senza set all’attivo, e si torna in campo il 30 Dicembre nel difficilissimo palazzetto di Verona per la prima giornata del girone di ritorno.

Previous post

Il nuovo libro del giornalista pontino Roberto Campagna "A Tavola nella Terra del Mito"

Next post

Tornano i Cinelli Brothers, una serata all'insegna del blues e del soul di qualità.

Marina Bassano

Marina Bassano

Redattrice