ED in primaED Sport

Modena: 4 set al Palabianchini per avere la meglio sulla Taiwan Excellence

di Marina Bassano –

Taiwan Excellence Latina – Azimut Modena 1-3 (24-26, 25-22, 32-34, 16-25)

Ancora una big per la Taiwan Excellence Latina che al Palabianchini se la vede con la Azimut Modena,  seconda in classifica alle spalle di Perugia e reduce dalla sconfitta casalinga con la Lube Civitanova nell’ultimo turno.

La Taiwan Excellence anche viene da una partita non positiva, il quarto tie-break in 6 giornate, quello perso a Vibo Valentia. Ancora una partita tiratissima quella di Vibo, che i ragazzi di Di Pinto non sono riusciti a portare a casa per una manciata di punti in un Palazzetto sempre difficile.

Primo set: subito Savani si presenta con due ace consecutivi che segnano il 4-1 iniziale Latina. Bruno mura Maruotti e Modena resta incollata sul 4-5. Ancora Savani usa bene il muro di Bruno per il 9-6 che vale il timeout di coach Radostin Stoytchev. Il muro pontino legge bene le intenzioni di Bruno e si fa trovare pronta in difesa, cosa che le permette di rimanere ancora avanti nel punteggio sul 12-9. Un ace fortunoso di Giulio Sabbi fa riavvicinare Rossini e compagni (11-12). Starovic mura la pipe di Maarten Van Garderen e una superlativa azione difensiva della squadra di casa viene capitalizzata da una pipe di Maruotti per il 18-13. Secondo timeout per Stoytchev. Al rientro in campo un errore al servizio e un muro su Starovic permettono a Modena di recuperare un paio di lunghezze, ma ci pensa Savani con un muro imperioso su Van Garderen a riportare i suoi a più 4 (20-16). Sul 21-18 Di Pinto chiama il suo primo timeout del match, prima del turno dai 9 metri di Sabbi. La Azimut trova un buon servizio di Van Garderen e pareggia i conti sul 22 pari. Savani fa una magia su una palla sporca contro muro a 3 e manda i suoi al set point sul 24-23. Un pasticcio sottorete di Gitto e un regalo in ricezione fanno tornare Modena avanti nel punteggio. Savani viene murato a uno da Sabbi e Modena si porta a casa il primo set (26-24).

Il secondo set vede la Taiwan avanti 7-4 con un muro di Savani su Sabbi e punto in attacco dello stesso attaccante pontino. Difesa incredibile di Shoji su Nagapeth e Starovic finalizza il punto per l’ 8-5. Latina trova in Savani l’uomo in più in questo frangente, che sigla il 14-10 con una pipe. Scambio lunghissimo con difese da entrambe le parti che viene chiuso da Ngapeth con un colpo dei suoi per il 12-14. Starovic tira una fucilata da seconda linea (17-14) e l’invasione fischiata a Sabbi vale il timeout Stoytchev sul 18-14. Break Azimut con Ngapeth al servizio, ma entra Ishikawa e mette subito a terra l’ace del 20-16 e costringe Stoythcev al secondo timeout. Modena come in precedenza si riprende nel finale di set, e mette a segno un break che la porta a meno due (20-22) con conseguente timeout di Di Pinto. Modena ancora una volta pareggia sul 22-22 con un muro di Maxwell Holt su Starovic: ancora timeout Latina. Ngapeth attacca out e i padroni di casa vanno al set point sul 24-22. E’ ancora un errore avversario, stavolta firmato Van Garderen, a dare il set a Sottile e compagni (25-22).

Nel terzo parziale parte bene Starovic in battuta, Sottile chiude con un attacco un’azione lunghissima (5-3). Timeout Latina dopo il sorpasso ad opera di Holt con un ace (6-5). Starovic non lascia passare Sabbi e la Taiwan impatta sull’8 pari. Un altro muro vincente di Savani che ferma Ngapeth forza Stoytchev a chiamare timeout (9-8). Gli ospiti pareggiano sul 10 pari con Van Garderen che mura SavaniModena va avanti di due lunghezze con Sabbi al servizio sul 14-12, e i muri su Maruotti di Ngapeth e sulla pipe di Savani fanno scivolare la squadra di casa a meno 4 (14-18). Di Pinto richiama i suoi. Svantaggio dimezzato da Starovic che prima pizzica la linea in attacco e poi ci mette l’ace (18-20). E’ di nuovo Starovic con il muro su Ngapeth a tenere a galla Latina sul 22-23. Sabbi manda i suoi al set point sul 24-22; il primo annullato dal solito Starovic, il secondo da Le Goff a muro ancora su Ngapeth. Si va ai vantaggi. Set infinto e spettacolare per intensità nella fase finale, con continui set ball annullati da entrambe le parti. chiude un ace di Ngapeth sul 34-32.

Fuori Savani nel quarto set, partono Maruotti e Ishikawa. 6 pari in avvio, Ngapeth firma il primo break del set (8-6); timeout Taiwan dopo il muro di Holt su Ishikawa sul 10-7 Modena. Ace di Elia Bossi al rientro in campo, bissato dall’ace di Sabbi per il 13-8. Sul 16-9 secondo timeout per Di Pinto, con i suoi che sembrano aver tirato i remi in barca, lasciando campo aperto al gioco modenese. Modena ha vita facile con un largo vantaggio da amministrare (20-13), contro una formazione di casa che non ha avuto voce in capitolo in questo parziale. Chiude Holt 25-16.

Niente da fare per la Taiwan contro il diesel Modena, partita in sordina, e cresciuta nel corso del match a partire da Ngapeth, autore di una prestazione in crescita continua, passando per Van Garderen, l’unico costante, e Holt, cresciuti insieme alla regia di Bruno, leggibile nei primi parziali, cambiata notevolmente in corso d’opera. In salita anche l’intensità del servizio ospite, che ha impegnato Savani.

In casa Taiwan da registrare la prestazione proprio di Savani e di Starovic, che a momenti alterni hanno retto sulle proprie spalle il peso dell’attacco pontino, limitato in quest’occasione agli attaccanti di palla alta. Parlano chiaro i 18 punti del primo e i 24 del secondo; con nessun altro attaccante in squadra che è arrivato a cifra tonda.

Peccato per il primo set, quando gli uomini di Di Pinto hanno lasciato scivolare via un vantaggio significativo, permettendo in extremis il ritorno avversario che ha chiuso cinicamente il set.

Per rivedere in campo la Taiwan si deve attendere Giovedi 23 Novembre, quando a Trento verrà disputata la gara posticipata dell’ottavo turno contro la Diatec.

Previous post

Festival della Narrazione Potere alle Storie, Sabato la seconda giornata

Next post

Nastro Rosa, la conferenza a chiusura della Campagna

Marina Bassano

Marina Bassano

Redattrice