ED in primaED Sport

Colpaccio Taiwan Excellence: 3-0 ai campioni d’Italia

di Marina Bassano, foto Marika Torcivia –

Taiwan Excellence Latina – Lube Civitanova 3-0 (25-21, 25-22, 28-26)

La Taiwan Excellence Latina torna in campo a 4 giorni dal tie-break vinto a Frosinone con la Biosì Indexa Sora, per la gara interna con la Lube Civitanova.

Prima vittoria in campionato per i ragazzi di coach Di Pinto quella di mercoledi sera: dopo i primi due set vinti agevolmente, la squadra ha registrato un calo evidente, giocando due set al di sotto delle aspettative e permettendo a Sora di rientrare in partita e strappare un punto importante portando Sottile e compagni al quinto set.

La Lube nell’ultimo turno ha regolato in 4 set la Revivre Milano e si presenta al Palabianchini per portare a casa il bottino pieno e continuare la sua tabella di marcia che per ora dice 2 vittorie su 2 incontri, in attesa di recuperare la gara con Ravenna, rinviata al 22 Novembre.

Il primo set parte con Savani che ritrova il suo servizio in avvio, e chiude il mezzo punto conquistato con una pipe. Il muro di Gitto vale il 5-2 in apertura. Shoji recupera un pallone sulla panchina di Latina e Starovic chiude il punto dell’8-4. Sul 10-5 per i padroni di casa ad opera di Gitto, Giampaolo Medei chiede timeout. Savani viene murato a 3 per l’8-12 sempre a favore dei pontini. Il muro Lube inizia a mettere a terra palloni pesanti, Enrico Cester dice di no a Gitto; Latina difende ma Civitanova con Osmany Juantorena chiude il contrattacco del 10-14. Timeout per Di Pinto sul 12-15 per i suoi dopo un altro attacco punto dello stesso Juantorena. Latina tiene la fase cambio palla con Sottile che gioca al centro appena possibile, velocizzando l’azione, 19-15 il parziale. Civitanova si avvicina sul 18-21 con Cester, ma grazie a un errore di Svetan Sokolov si guadagna il set point sul 24-20, set che si chiude sul 25-21 con un errore di Davide Candellaro dai 9 metri.

Il secondo parziale inizia in parità sul 5 pari, aumentano d’intensità gli attacchi di Sokolov e i servizi di Juantorena, ma la Taiwan è presente, e il punteggio dice ancora 10 pari. Cala la battuta dei padroni di casa e Micah Christenson con palla in mano gestisce il gioco al meglio. Primo break del set sul 14-12 per Civitanova con un’infrazione chiamata sottorete a Savani e primo timeout chiesto da Di Pinto. Taylor Sander firma il più tre per i suoi, sul 17-14 con un’incomprensione in difesa nella metà campo Latina. Punto contestato al videocheck che va ai ragazzi di Di Pinto e Medei ferma il gioco con un timeout sul 17-15. Al rientro in campo Savani mette a terra due ace dei suoi e la Taiwan pareggia sul 17 pari. Ancora Savani con una pipe e Rossi che mura Cester portano i padroni di casa avanti nel punteggio sul 20-18. Civitanova recupera il break con Jiri Kovar entrato al servizio e passa sul 21-20 con un muro su Starovic. Rossi intuisce e mura il tocco di seconda di Christenson, Latina rimette il naso avanti sul 22-21 e Medei richiama i suoi. Starovic restituisce il muro a Juantorena e la Taiwan va al set point, chiuso da un ace di Maruotti per il 25-22 finale.

6-3 per gli ospiti nel terzo set e subito timeout per Di Pinto. Latina pareggia sul 7-7 con un mani out di Savani, errore diretto di Sokolov sul punto successivo e Medei ferma il gioco. Per arrivare al break ci vuole il servizio stasera incontenibile di Savani, che segna l’11-9. Kovar sbatte contro il muro di Starovic e Rossi e la Taiwan allunga sul 14-11. Latina non chiude e Civitanova in contrattacco accorcia con Kovar sul 13-14. Molti gli errori dai 9 metri per Civitanova nel parziale, Latina ringrazia e mantiene 2 punti di vantaggio sul 18-16. Gitto e Maruotti non chiudono e Juantorena aggancia in contrattacco sul 18 pari. Rossi dice di no a Kovar e stampa il muro che vale il 21-19. Timeout Lube sul 22-20. Break recuperato dalla Lube sul 23 pari con Sander al serivzio, e Latina che non riesce a ricostruire timeout per Di Pinto. Le Goff appena entrato si guadagna il match point sul 24-23. si va ai vantaggi dopo l’errore al servizio di Starovic; primo set point Lube con muro su Starovic. Azione spettacolare chiusa dal punto di Maruotti che vale un altro match point Latina, chiude Sottile con un muro per l’incredibile 28-26 finale.

Gara praticamente perfetta per la Taiwan Excellence, che non ha permesso mai alla Lube di scappare nel punteggio, che ha ritrovato la battuta di Savani (MVP del match), un po’ in sordina nelle gare precedenti, e che con un Shoji che chiude la ricezione al 70% di positività, permette a Sottile, di fare il gioco che preferisce, veloce e rapido sfruttando il centro. La Lube ha evidenziato qualche sbavatura, con Sokolov falloso in attacco e Sander quasi mai in partita.

Maruotti ancora una volta è stato preciso e regolare nella prestazione, sicuro nei suoi colpi e senza troppi errori diretti, con 13 punti finali miglior realizzatore della sua squadra. Proprio i pochi errori sono stati la chiave che ha permesso alla Taiwan di chiudere la gara, senza rischio di riaprirla concedendo un set agli avversari, di accelerare quando necessario.

Appuntamento per giovedi 2 Novembre al Palabianchini alle 20.30 contro Piacenza

Previous post

Pomezia, il 29 ottobre 78° dell'inaugurazione

Next post

Potere alle Storie. Primo festival della Narrazione. Tema "Il Calcio"

Marina Bassano

Marina Bassano

Redattrice