ED CulturaED in primaED Libri

“Ricordi di quand’ero bambina – La vita a Maenza negli anni Trenta del Novecento” di Angelica Belli e Sergio Zerunian

 

 

a cura di Cora Craus –

È stato presentato in questi giorni presso la libreria Feltrinelli di Latina il libro “Ricordi di quand’ero bambina – La vita a Maenza negli anni Trenta del Novecento” (ed. Atlantide – pag.  190 – € 15) Il testo è curato da Sergio Zerunian che ha raccolto e ordinato ricordi, scritti e pensieri di sua madre Angelica Belli, nata a Maenza nel 1928.

Nel volume si narra la vita a Maenza e sui Monti Lepini negli anni Trenta del Novecento, le tradizioni locali, dal fidanzamento al matrimonio, la nascita di un bambino, il rito funebre, i giochi e i balli, la raccolta dell’uva e del grano, le feste religiose. Come gli eventi storici e le conquiste tecnologiche, ad esempio l’arrivo dell’energia elettrica in gran parte delle case del paese, incidevano e cambiavano la vita della gente. Piccole storie di donne e di uomini, infarcite di fatiche quotidiane e punteggiate di gioie sincere per le cose semplici della vita.

Una narrazione che può legare le generazioni più anziane a quelle più giovani, consegnando a queste ultime la conoscenza più profonda della loro terra, uno sguardo più maturo su di essa e un’utile bussola per il presente.

Curiosità sull’autrice:

Angelica Belli ha trascorso l’infanzia e la gioventù tra il paese e la campagna. Nel 1954 si è sposata ed è andata a vivere a Roma; qui sono nati i suoi tre figli. Rimasta vedova a quarant’anni, ha trovato lavoro nella scuola elementare; per alcuni anni come bidella e poi come applicata di segreteria. Vive tuttora a Roma, nel Quartiere Africano e divide il suo tempo fra le persone care, la chiesa, la TV e la lettura.

 Cenni biografici sul curatore del libro?

Sergio Zerunian è il primo figlio di Angelica. È stato insegnante di Scienze nella Scuola Media Statale, libero professionista nel campo della Biologia ambientale, ufficiale del Corpo Forestale dello Stato; attualmente è docente a contratto di Ecologia presso “La Sapienza” Università di Roma – sede di Latina. È autore di decine di articoli scientifici e vari libri, lavori che comprendono saggi di Zoologia ed Ecologia animale e testi di narrativa aventi come oggetto storie di animali, che si propongono di avvicinare i ragazzi della scuola dell’obbligo alla Natura e all’importanza della sua conservazione.

Previous post

La nuova raccolta di poesia di Leone D’Ambrosio, “La casa e l’assenza”

Next post

Cisterna di Latina, pronto il bando per il concorso letterario, “Una Poesia per Giulia - Edizione 2018”

Cora Craus

Cora Craus

Giornalista