ED AttualitàED CulturaED in prima

Viaggio in …paese che vai musica e sapori che trovi. Il primo appuntamento è con la Turchia

 

di Cora Craus

Giovedì 9 novembre, ore 20,30, presso il Ristorante “Fattoria Prato di Coppola: “Viaggio in …paese che vai musica e sapori che trovi.” Una nuova ed interessante rassegna culturale e gastronomica con la direzione artistica di Marcello De Dominicis e Sabrina Sciarrino. Il primo appuntamento è con la Turchia

Una cena- concerto, una unione tra la cultura musicale e la cultura culinaria, un binomio perfetto per conoscere “l’altro” e trasformarsi tutti insieme in un grande “noi”. Risuonano profondamente veritiere le parole pronunciate da Martin Lutero, più o meno cinque secoli fa: “Non può esserci animo cattivo, là dove cantano gli amici”.

Ed i primi amici che incontreremo sono Sitke Taskayali ed il suo trio “Asia Minore”. Sitke Taskayali è un grande musicista di Istambul ed è promotore in Italia ed all’estero della musica turca. Si esibisce come cantante accompagnandosi con due strumenti a corda tradizionali, il saz e l’ud .

L’artista, assieme ai percussionisti Marco Libanori e Marco Malagola, propone un viaggio nelle sonorità e nelle atmosfere della musica popolare turca e classica ottomana. Tutto ciò avviene attraverso sonorità inusuali e suggestive dettate dall’uso degli intervalli di quarta di tono ,ritmi dispari ed incalzanti e canzoni con testi del poeta Nazim Hikmet.

Durante la serata verranno sviscerati musica e sapori, Sitke Taskayali si prefigge di trasmettere tutti i colori e le affascinanti atmosfere del Bosforo. Noi, su un immaginario tappeto volante, ci lasceremo trasportare dalle travolgenti e languide note musicali e dai profumi, dai sapori, degli invitanti piatti in una terra unica, una terra magica che racchiude il punto d’incontro tra l’oriente e l’occidente.

Cosa mangeremo, cosa scopriremo? La cena prevede quattro portate della tradizione turca, si comincia con una Mercimek Corbasi (Zuppa di lenticchie rosse con la carota e patata); cui segue un Sebzevi Bulgur Pilavi (Manzo con verdura); una fresca Kozde Patlican Salata (insalata di melanzane grigliate); una specialità della Turchia meridionale: Firinda Sebzeli Kofte (Polpette alla verdura al forno); e degli irrinunciabili Kabac Tatlis (Dessert zucca con tahini, miele e noce).

Il costo della cena etnica+ il concerto è di 25 euro a persona. Per prenotarvi potete telefonare ai numeri 0773/273411 oppure 339/6290270!

 

Previous post

Coletta nomina il nuovo assessore al decoro urbano, manutenzioni e Patrimonio: Emilio Ranieri, ingegnere e consigliere dell'ordine degli Ingegneri.

Next post

Fabbrica-Museo del Cioccolato, a Roma il parco tematico dei golosi

Cora Craus

Cora Craus

Giornalista