ED AttualitàED in prima

La Parrocchia di San Carlo Borromeo ospita: “L’orchestra di fiati “G. Rossini” di Latina celebra l’Italia”

 

A cura di Cora Craus –

 

Domenica 4 Novembre alle ore 19 un concerto dedicato alle storie della nostra terra. L’orchestra di fiati “G. Rossini” di Latina celebra il 4 novembre, “Giorno dell’Unità Nazionale” e “Giornata delle Forze Armate” ma quest’anno anche centenario della fine della Prima Guerra Mondiale, con un concerto dedicato a San Carlo Borromeo nella Parrocchia di San Carlo Borromeo in via Stoccolma, 6 a Latina.

Il travolgente programma, attraverso un percorso musicale legherà musica sacra e profana ai luoghi storici della Prima Guerra Mondiale relazionandoli con i nomi dei borghi della nostra città.

“La data del 4 novembre – affermava in celebre discorso Carlo Azeglio Ciampi, decimo Presidente della Repubblica Italiana  – suscitava allora, e suscita ancora oggi, un empito di commozione nell’animo di chi ascoltò dalla bocca dei padri i racconti degli anni di sangue della Grande Guerra, la guerra delle trincee e degli assalti alla baionetta, la guerra del Monte Grappa, dell’Isonzo e del Piave.

La Grande Guerra, pur con le sue atrocità, era stata vissuta dal popolo italiano come l’ultima guerra d’indipendenza, che aveva portato a compimento la riunificazione d’Italia. Non era stata, e non aveva voluto essere, una guerra di conquista, una guerra figlia dell’odio, ma una guerra di liberazione, combattuta per riunire all’Italia Trento e Trieste”.

Domenica, all’orchestra di fiati “G. Rossini si uniranno anche gli allievi del Liceo Musicale “A. Manzoni” di Latina e al termine della Santa Messa, presieduta dal Vescovo Mariano Crociata, che si svolgerà alle ore 18.00, daranno vita ad un entusiasmante concerto ricco di aneddoti e storie legate al nostro territorio. Il concerto, introdotto dal Maestro Antonio Fraioli, è diretto dal Maestro Raffaele Gaizo.

L’ingresso è libero e gratuito.

Previous post

Spazio Comel Arte Contemporanea, una mostra, un libro: “Claudio Cintoli – Gli anni di docenza a Latina 1969/1977”

Next post

San Felice Circeo, due nuovi servizi on line per il Parco Nazionale del Circeo

Cora Craus

Cora Craus

Giornalista